1971 vince il festival di "Voci Nuove"
di Castrocaro Terme.
1972 partecipa al Festival di Sanremo
con Il mio cuore se ne va.
Nello stesso anno vince la "Gondola d'argento" alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia con
La festa mia di Franco Califano.
1973 viene pubblicato il 45 giri
Il giorno dopo/Vivere un po' morire un po'.
1975 Carla Bissi, il suo vero nome, inizia
una carriera da professionista con il nome
di Alice Visconti e realizza il suo primo
album La mia poca grande età,
pubblicato dalla CBS.
1977 Cosa resta... Un fiore, il nome d'arte
diventa semplicemente Alice.
1980 Cambia casa discografica e firma
con la EMI. Inizia una nuova fase che
la vede impegnata non solo come
interprete ma anche come autrice e
compositrice di tutto l'album, che segna
l'incontro artistico con Franco Battiato
nelle veste di arrangiatore insieme
a Giusto Pio e produttore. Da questa
collaborazione nasce Capo nord, con il singolo Il vento caldo dell'estate
scritto in collaborazione con Francesco
Messina e Franco Battiato.
È successo di classifica.
1981 Alice che include il singolo Per Elisa
(Alice/Battiato/Pio) con cui vince il festival
di Sanremo ed è l'inizio di continue
positive affermazioni all'estero,
in particolare in Europa. Nell'Autunno
dello stesso anno, in Germania viene
pubblicato il singolo Una notte speciale
che continuerà a vedere Alice al primo
posto della classifica dei singoli
mantenuto per molti mesi da Per Elisa
che contemporaneamente sarà
al terzo posto.
Primo tour europeo.
1982 Azimut segna l'autonomia artistica
di Alice che si immerge totalmente
nel progetto non solo come cantautrice
ma anche nella realizzazione e nella
produzione. Uno dei singoli sarà
Chanson egocentrique cantata insieme
a Franco Battiato.
1983 Falsi allarmi.
Vince la manifestazione "Azzurro".
1984 il singolo Zu nah am Feuer cantato
insieme al cantautore tedesco
Stephan Waggershausen scalerà le hit
europee con oltre un milione di copie
vendute e I treni di Tozeur, cantato
insieme a F. Battiato, con cui partecipano
all'Eurofestival in Lussemburgo, contribuirà
ad alimentare il successo europeo.
1985 Gioielli rubati, registrato tra Milano
e il Power Station di New York,
dedicato interamente alle canzoni
di F. Battiato ma arrangiato e realizzato
da Roberto Cacciapaglia con la
collaborazione di Michele Fedrigotti.
Riceve il premio Club Tenco quale miglior
interprete femminile.
1986 Park hotel segna una nuova svolta
nella carriera di Alice, infatti inizia
la collaborazione con Francesco Messina,
che realizza e produce l'album
in cui sono coinvolti nomi prestigiosi
del panorama musicale internazionale
come T. Levin, J. Marotta e P. Manzanera.
1987 Elisir, che raccoglie le rivisitazioni
di alcuni successi del passato.
In Germania riceve il premio della critica
"Goldenen Europa".
Kusamakura Viene pubblicato
solo in Giappone.
1988 Mélodie passagère canta melodie
di Satie, Fauré e Ravel accompagnata
al pianoforte da M. Fedrigotti.
Viene pubblicato dopo numerosi concerti
in Italia e in particolare in occasione
di quello tenuto alla Sala Verdi del
Conservatorio di Milano.
1989 Il sole nella pioggia con musicisti
straordinari come Steve Jansen
e Richard Barbieri (ex Japan), Jon Hassell,
Paolo Fresu, Peter Hammill, Dave Gregory,
Kudsi Erguner. Seguirà nel 1990 un lungo
tour europeo.
1992 Mezzogiorno sulle Alpi realizzato
con la partecipazione di Gavin Harrison,
Paolo Fresu, Marco Guarnerio,
Danny Thompson, Bobo Romani,
Stefano Battaglia, Dave Gregory,
Martin Elliot, Jakko Jakszyk a cui seguirà
un tour italiano con la maggior parte
degli stessi musicisti.
1993/94 Art et décoration, programma
con musiche di Hahn, Ives, Ravel,
Montsalvage, Sadero, Fauré, Gurney,
SaintSaens, Villa Lobos, con cui tiene
alcuni concerti nel mese di maggio,
insieme all'orchestra sinfonica Arturo
Toscanini debuttando al Teatro Regio
di Parma.
1995 Charade con la partecipazione
di Trey Gunn, Stewart Gordon, Paolo Fresu
e il California Guitar Trio;
è il primo lavoro realizzato per la nuova
casa discografica WEA.
1996 Tour europeo con S. Jansen, M. Karn,
R. Aceto e B. Coleman.
1997 partecipazione all'album solo
The Third Star di Trey Gunn (King Crimson)
col brano che da il titolo all'album
di cui è coautrice e interprete,
e al progetto Devogue.
1998 Exit collaborazione con Skye dei
Morcheeba nel singolo Open your eyes.
Nel Dicembre dello stesso anno, concerti
nelle chiese di Milano e dintorni e in altre
città, nell'ambito della rassegna musicale
"La Musica Dei Cieli" con il programma
GOD IS MY DJ, un viaggio attraverso
mondi musicali diversi ed eterogenei,
lungo un percorso che propone non
musica sacra, ma la ricerca del sacro
nella musica.
1999 God is my dj, viene pubblicato
dopo numerosi concerti nelle chiese
e cattedrali d'Italia.
2000 Personal juke box - Il giorno
dell'indipendenza
(singolo) con cui
partecipa al festival di Sanremo, scritta
da Juri Camisasca, apre questo cd
che raccoglie nuove versioni dei suoi
maggiori successi tra cui Chanson
egocentrique
con i Bluvertigo, la cover
di This is not America e due ulteriori inediti
Tutto è niente e Dimmi di sì scritte dalla
stessa Alice. Tour estivo con il programma
God is my dj.
2003 Viaggio in Italia viene pubblicato
dalla NuN nel mese di ottobre.
Nasce dalla volontà di mettere al centro
del progetto il valore del testo, o meglio
di quelle parole che riescono a farsi
strada più profondamente nel nostro
animo e raccoglie brani della grande
canzone d'autore italiana e non,
che vede come autori-compositori
F. De André, F. De Gregori, I. Fossati,
Fripp/Sinfield (King Krimson), G. Gaber,
J. Joyce/Syd Barret, Panella/Battisti,
M. Sgalambro/F. Battiato.
Al centro del progetto ci sono due inediti
legati alle poesie di Pier Paolo Pasolini
Febbraio e Al Principe, musicate
da Mino Di Martino.
2004 tour teatrale Viaggio in Italia
con Steve Jansen, Alberto Tafuri,
Marco Pancaldi, Simone Sant.
2005 concerti Viaggio in Italia in trio
con Alberto Tafuri e Marco Pancaldi.
2006 Dicembre, nell'ambito della
rassegna musicale "La Musica dei Cieli",
con i musicisti Steve Jansen,
Marco Pancaldi e Alberto Tafuri.
Tiene diversi concerti nelle basiliche
e chiese di Milano e dintorni e in altre
città italiane col nuovo progetto
Lungo la strada in cui, attraverso
il proprio percorso musicale, mette
l'attenzione su alcuni temi essenziali della
nostra vita come l'amore; la poesia;
la guerra, che occupa uno spazio sempre
più grande nel mondo e anche dentro
di noi; il desiderio di pace; la ricerca
spirituale e di sé.
2007 Maggio concerti con l'orchestra
"Accademia Naonis" diretta
dal M° Sivilotti.
In autunno concerti in trio con A.Tafuri
e M. Martellotta nei teatri italiani
col progetto Lungo la strada. I concerti
continueranno anche nel 2008.

2009 Lungo la strada viene pubblicato
alla fine di Marzo dall'Arecibo Edizioni
Musicali e distribuito dalla EMI Music Italy.
È il primo disco live di Alice, registrato
il 22 Dicembre 2006 nella Basilica
di San Marco a Milano.
2010 con Stefan Waggershausen nel cd So ist das Spiel, duetta nella nuova versione del brano Was soll ich dir sagen di cui è autrice del testo in italiano.
2012 il 25 agosto esce il singolo Nata ieri scritto per lei da Tiziano Ferro e il 18 settembre il nuovo cd di inediti Samsara, che oltre ai due brani composti dalla stessa Alice Orientamento e Sui giardini del mondo quest'ultimo firmato anche da Marco Pancaldi, vede la collaborazione con diversi musicisti e compositori d'eccezione come Franco Battiato e Tiziano Ferro che hanno scritto per lei rispettivamente Eri con me, Nata ieri e Cambio casa, così come Mino Di Martino che ha composto Morire d'amore ispirata alla vita di Giovanna d'Arco, Un mondo a parte, Autunno già e Come il mare, queste ultime firmate anche da Terra di Benedetto e ispirate a poesie di Rimbaud e Verlaine, senza dimenticare l'omaggio a Lucio Dalla con Il cielo.
La produzione dell'album è di Steve Jansen, Francesco Messina e Marco Guarnerio , ad eccezione di 'A cchiù bella prodotta da Alberto Tafuri e la versione remix di Cambio casa realizzata e prodotta da Michele Canova Iorfida che ha firmato il brano insieme a Tiziano Ferro.
Le canzoni di Samsara parlano di ciò che senza sosta continua ad accaderci, a scorrere ripetutamente e raccontano momenti di vita in cui si aspira ad un'unità superiore e quelli in cui si finisce per rimanere prigionieri tra gioia, sofferenza e dolore... la nostra vita... che il termine sanscrito samsara , rappresentato da una ruota che gira, esprime perfettamente.
È seguito un tour nei teatri italiani con i musicisti Marco Guarnerio , Osvaldo Di Dio, Andrea Viti e Nick Taccori.
Riceve il Premio Bruno Cavallini da Vittorio Sgarbi.
e il Premio alla carriera dallo storico Azimut Fan Club di Firenze.
2013 Le viene assegnato il Tributo ad Augusto 2013 e Alice consegnerà il premio ricevuto a Gabriella Manera Cattani dell'AISLA (Ass.ne Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica).
Partecipa all'album Fisico e Politico di Luca Carboni con cui interpreta la nuova versione di Farfallina.
Partecipa al progetto Del suo veloce volo, grande concerto evento all'Arena di Verona insieme a Antony e Battiato che alla fine di Novembre viene pubblicato dalla Universal.
2014 Il 19 e il 20 gennaio 2014, al Teatro Comunale di Bologna partecipa allo spettacolo di Marco Goldin su musiche di Franco Battiato La ragazza con l'orecchino di perla, in cui la protagonista rappresentata in due età differenti, è interpretata da Alice e Francesca Michielin.
L’11 Novembre dello stesso anno pubblica Weekend CD e Vinile, sempre con la sua etichetta Arecibo e distribuito nei negozi da Artist First. È un disco di canzoni molto diverse tra loro, raffinato e intenso, in grado di toccare profondamente come di trasmettere serenità e leggerezza, con la partecipazione di tre straordinari artisti: Franco Battiato, Luca Carboni e Paolo Fresu.
L’album si apre con Tante belle cose, un brano di Francoise Hardy con il bellissimo adattamento del testo in italiano di Franco Battiato e la partecipazione di Paolo Fresu, che ritroviamo anche in Da Lontano, una canzone che ha per tema un dialogo e qui la voce di Luca Carboni è perfetta insieme a quella di Alice; Veleni, scritta da Franco Battiato e Manlio Sgalambro, un brano di grande spessore realizzato dallo stesso Battiato così come La realtà non esiste di Claudio Rocchi, in cui Alice canta sempre insieme a Battiato, ma in una nuova versione rispetto a quella già pubblicata nell’album Battiato/Antony; sempre di Claudio Rocchi è L’umana nostalgia che Alice reinterpreta dopo aver condiviso il brano insieme all’autore nella sua versione originale del 1994; Aspettando Mezzanotte composta dalla stessa Alice; Un po’ d’aria è un brano di Luca Urbani-Soerba; Viali di Solitudine come dice Alice stessa : "per il semplice piacere di reinterpretarla"; Christmas scritta da Paul Buchanan dei The Blue Nile ed infine Qualcuno pronuncia il mio nome, composta da Mino Di Martino con cui Alice collabora da molto tempo.
La produzione è di Francesco Messina e Marco Guarnerio, ad eccezione di Veleni e La realtà non esiste che invece è di Franco Battiato.
Nello stesso anno riceve il premio speciale Cervo d’oro alla carriera Michel Gondry - Cervignano Film Festival Per aver saputo, in una carriera già lunghissima e che continua a evolversi instancabilmente, diversificare la sua proposta artistica, riuscendo a tenere insieme in perfetta armonia da una parte una ricerca musicale coltissima e di grande originalità - che ha spaziato dall'avanguardia alla musica sacra - e dall'altra una dimensione più pop, ma, altrettanto rilevante, contribuendo con la sua Opera - in particolare nel corso degli anni Ottanta e Novanta – allo sviluppo della temperie culturale che, anche in Italia, ha saputo conferire dignità e statuto artistico autonomo al linguaggio del videoclip, con esempi eccezionali quali, "Il sole nella pioggia" e "La recessione" quest’ultimo con il significativo riferimento a Pier Paolo Pasolini, autore simbolo dello ‘sconfinamento’ e della contaminazione dei linguaggi...
2015 Alice WEEKEND LIVE - nei Teatri di Roma, Firenze e Milano con Floriano Bocchino, Osvaldo Di Dio e Antonello D’Urso.
Oltre ai brani che compongono il suo nuovo lavoro discografico, le canzoni scelte dal suo ampio repertorio, con l’intento di condividere i momenti più significativi del proprio percorso musicale.
Alice partecipa a LA DOLCE VITA: La musica del Cinema Italiano, un format in cui le colonne sonore più rappresentative dei grandi capolavori italiani come 8 ½, La Dolce Vita, Amarcord, Il Postino, Il Gattopardo, Nuovo Cinema Paradiso e La Vita è bella, composte da Nino Rota, Ennio Morricone, Luis Bacalov, Nicola Piovani e molti altri grandi maestri della musica da cinema, saranno eseguite nei nuovi straordinari arrangiamenti e orchestrazioni di William Ross ed eseguite dal vivo dall’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini diretta dal Maestro e compositore Steven Mercurio. I brani del concerto sono tratti da film che con le loro musiche hanno fatto la storia del grande schermo.
Sul palco, insieme all'orchestra, oltre ad Alice che interpreta Your Love dal film C’era una volta il West e More dal film Mondo cane, grandi straordinari solisti quali Raphael Gualazzi, Morgan, Andrea Obiso, Federico Paciotti, Tosca.
Il concerto-evento, vero e proprio viaggio musicale, è accompagnato dalle immagini originali create da Giuseppe Ragazzini.
2016 TOUR BATTIATO E ALICE, nei teatri Italiani con l’Ensemble Symphony Orchestra, Carlo Guaitoli (direzione d’orchestra, pianoforte, tastiere e orchestrazione archi Alice), Antonello D’Urso (chitarre, programmazione e direzione artistica brani Alice), Osvaldo Di Dio (chitarre), Andrea Torresani (basso), Giordano Colombo (batteria), Angelo Privitera (tastiere e programmazione).
Il 4 Novembre viene pubblicato il CD+DVD e doppio LP “BATTIATO E ALICE + Ensemble Symphony Orchestra LIVE IN ROMA” con una selezione di brani celebri dal loro repertorio e tre duetti.

Privacy Policy